Monumenti - Comune di Maroggia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Monumenti

TURISMO E TEMPO LIBERO

I monumenti esistenti sul territorio comunale sono:

la
Chiesa Parrocchiale di San Pietro - sorge sul suggestivo piazzale del lago, con la facciata che spazia con un'ampia panoramica sulla distesa d'acqua e sulla corona di monti circostanti. La Chiesa, voluta dal Canonico Petrucci e costruita ad ampia navata centrale, è stata eretta nel 1640. Vi sono raccolti lavori di pregio, in particolare la statua della Madonna del rosario e il tabernacolo. Notevoli gli affreschi attribuiti al Pozzi di Riva S. Vitale.


L'Oratorio della Madonna della Cintura - sull'altura che domina da nord Maroggia, in un esiguo spazio ricavato dalla viva roccia, quasi a dominare la via delle genti, sorge il Santuario della Madonna della Cintura, a cui s'accede con una ripida fiancheggiata da un verde lussureggiante che l'avvolge e l'accompagna. È da questo balcone naturale che l'occhio abbraccia in un'unica panoramica tutto il villaggio.
I primi lavori iniziarono nel XVI secolo ma vennero in seguito ampliati e completati soltanto intorno al 1835.


Il soffitto del salone dell'ex Collegio Don Bosco - Casa Petrucci - l'ambiente più notevole dell'ex casa Petrucci, e artisticamente di una certa ricchezza per i suoi stucchi e le sue decorazioni, è il salone al piano nobile dell'antico edificio. Gli affreschi sono degni di particolare menzione e, precisamente, quello che rappresenta la divinità Vulcano, situato proprio al di sopra del grandioso e marmoreo camino e quello che rappresenta la Dea Minerva sulla parete di fronte. In data più recente alcuni lavori di pittura a opera del pittore Giacomo Carloni di Rovio.

Il
bassorilievo di pietra nella Casa Caccia.

Il
bassorilievo murato nella facciata della Casa Frigerio.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu